Il Music Sport Festival è Bastardo!

Dopo 2 seconde posizioni, nel 2013 e nel 2014, e dopo il terzo posto del 2015, finalmente i Bastardi riescono a colorare di verde il gradino più alto del podio dell’undicesimo Music Sport Festival organizzato dal Crazy San Bonifacio.
Due giorni di dura competizione, sotto un sole quest’anno più indulgente del solito, hanno visto affrontarsi dodici squadre suddivise in quattro gironi. Vincitori del proprio, i Bastardi hanno la meglio anche nell’incontro degli ottavi di finale, concludendo così gli incontri previsti per il sabato.
La serata si conclude in realtà a tarda notte, in festeggiamenti che lasciano poco spazio ad una narrazione moderata.
La mattina della domenica è più rapida ad arrivare delle forze nei muscoli doloranti dei Bastardi, sorte che a quanto pare è comparabile nell’avversario, tanto che contro ogni pronostico è costretto ad arrendersi al fuoco vicentino.
Combattutissima la finale, che vede i Bastardi in vantaggio di 5 punti già al primo inning, successivamente recuperati, lasciando gli spettatori incerti sul risultato fino all’ultimo inning. Il risultato finale vede la formazione berica in vantaggio di un solo punto, quanto basta per riprendere gli inenarrabili festeggiamenti sospesi nella nottata di sabato.
I Bastardi ringraziano gli organizzatori di questo evento che si rivela ogni anno un inimitabile esempio di collaborazione, coordinazione e lavoro di qualità. Il risultato è un torneo che nulla lascia al caso: precisione e puntualità sono assolutamente di casa. Se poi a tutto questo si aggiunge la simpatia, la cortesia e il divertimento con cui lo staff coccola le squadre ed ogni singolo partecipante, allora sicuramente il podio spetta a chi ha reso tutto questo possibile.

Pubblicato il 28 luglio 2016 alle 23:16.

Inglorious Cup 2016: piove, governo Bastardo!

A volte si vince, a volte si perde e a volte piove. Ebbene sì, anche sull’Inglorious Cup. L’edizione 2016 infatti ha visto protagonisti il maltempo, la pioggia e le imprecazioni: degli organizzatori, dello staff e delle squadre partecipanti.
Giunge alla quarta edizione l’esilarante torneo, a partire dal regolamento (che nessun manager o arbitro ha ovviamente letto, senza lontanamente immaginare cosa si è perso), per arrivare alle ambitissime coppe della premiazione, frutto della mente perversa e dell’abile mano del DS della formazione berica.
Cinque le formazioni che hanno sfidato il meteo, anziché sfidarsi a vicenda: hanno fatto gli onori di casa i Bastardi, raggiunti dai Bad Goats di San Bonifacio, i Bomberos di Bologna, le Nutrie di Parma e la T.O.P.A. di Arezzo. Alla fine, come al solito, ha comunque vinto lo stare assieme, nonostante si siano disputati solo quattro incontri sui 10 previsti.
I Bastardi ringraziano chi ha permesso lo svolgimento, seppur parziale, di questo evento, a partire ovviamente da tutte le squadre partecipanti, il Palladio Baseball che nella persona del presidente ha sempre fatto sentire il proprio appoggio, gli atleti che di primo mattino hanno curato l’aspetto logistico della struttura e del campo di gioco, e ultimo, ma non ultimo, lo staff gastronomico che ha accudito il benessere psicofisico degli sventurati partecipanti.

Pubblicato il 1 giugno 2016 alle 23:24.